Sei in: fiore di loto > 2020


NOVANTASEI

 

 

 

 

FIORE DI LOTO

Introduzione

PARTE NOVANTASEIESIMA

 

Le manifestazioni dei vari fuochi non contraddicono

l’unicità dell’essenza del Fuoco.

È solo il ritmo della tensione che cambia

il colore della fiamma visibile,

dall’argento al rosso-oro al rosso rubino intenso.

Ma il rosso-rubino della tensione è raro,

poiché non tutti i cuori possono sopportarlo.

 

Chiedete a Urusvati di parlare della multiformità

dei fuochi che ha visto.

Che tutti quei raggi, quelle stelle, quei Loti di fuoco, i fiori,

e tutte le altre manifestazioni del Mondo del Fuoco

vivano e si affermino.

È impossibile descrivere con parole terrene

tutte le qualità di quelle visioni ignee.

Superati certi limiti, il Regno del Fuoco

appare infatti come una visione.

 Non dipende dal tempo, né si può accertare quale sia

la causa del suo emergere,

poiché l’Elemento del Fuoco trascende

completamente le dimensioni fisiche.

Ma se è possibile vederlo nei suoi

fenomeni più grossi e sottili,

significa che perfino il nostro essere carnale

 può partecipare alla sfera superiore.

La comunione col Fuoco, una volta

sperimentata, è indimenticabile.

Radunate dunque il coraggio per l’ascesa.

 

Agni Yoga. Mondo di Fuoco I

 

 

 

 

 

 

 

<< CLICCARE QUI PER SAPERNE DI PIU' >>