Sei in: insegnamenti > 2012


CENTOQUATTORDICI

 

 

 

 

INSEGNAMENTI

Introduzione

PARTE CENTOQUATTORDICESIMA

 

    Ho già detto che la Madre del Mondo (Pleroma o Anima universale) nasconde il Suo Nome. Ho già detto che la Madre del Mondo vela il Suo Volto. Ho già citato la Madre del Buddha e del Cristo.

Invero è tempo di mostrare che l’unica Madre di entrambi i Signori non è un simbolo, ma una Grande Manifestazione dell’Origine Femminile, in cui si rivela la Madre spirituale del Cristo e del Buddha.

 

    Fu Lei che Li istruì, che Li preparò alla vittoria. Da tempo immemorabile la Madre del Mondo sospinge alla vittoria. Nella storia dell’umanità la Sua Mano intesse un filo che non si spezza.

Sul Sinai risuonò la Sua Voce. Assunse l’immagine di Kali. Fu alla base del culto di Iside e di Ishtar. Dopo Atlantide, allorché un grave colpo fu inferto al culto dello spirito, la Madre del Mondo cominciò a intessere un nuovo filo, che ora sta per irradiare. Dopo Atlantide la Madre del Mondo velò il Suo Volto, e vietò di pronunciare il Suo Nome, fino a quando verrà l’ora delle costellazioni. Essa si è manifestata solo in parte, e mai in misura planetaria.

 

    Si possono citare molti esempi di Magi, anche elevati, che lasciarono dietro di sé conseguenze inattese e il desiderio di trovare sostegno negli strati inferiori della materia. Questa perversione si potrebbe chiamare il canale dell’intelletto, e può impedire a lungo la comunione con altri mondi.

 

    Ora gli uomini cercano per vie meccaniche ciò che è già predestinato spiritualmente. L’Insegnamento dell’Epoca Futura riunirà spirito e intelletto. Il corso dei pianeti permette di accelerare la comunione fra i mondi, e lo sviluppo dello spirito umano procederà lungo vie nuove. I luminari consentono di affrettare il passo del genere umano.

 

 

 

 

 

 

 

<< CLICCARE QUI PER SAPERNE DI PIU' >>