Sei in: insegnamenti > 2013


CENTOTRE

 

 

 

 

INSEGNAMENTI

Introduzione

PARTE CENTOTREESIMA

Il Cosmo non ha il fine di tendere verso la distruzione.

Si è soliti considerare l'uomo come vittima

degli sfaceli operati dal Cosmo.

Si è soliti considerare gli elementi

e i cataclismi come flagelli,

cause di tante miserie, ma bisogna distinguere

e vedere quando le catastrofi

sono manifestazioni karmiche,

dunque inseparabili dal Cosmo.

Se riconosceremo quel potere, ci affermeremo

nella realizzazione del Magnete cosmico.

Ogni atomo che, per il suo moto, trae alla catena

del Magnete cosmico, riporta ritmo nell'Universo.

Ogni atomo, col suo moto, provoca

una catena di altri moti.

Se l'umanità capisse quella pulsazione sottile

che tende  tutte le forze spaziali, non ci sarebbe

 più quella propensione

a pensare a forze predestinate che rovinano

e mettono fine alla vita umana.

Il corso del ritmo nel Cosmo

è visto come un rinnovo razionale.

Pertanto, mostriamo di comprendere

con saggezza il cambiamento.

Assieme alle condizioni presenti che se ne vanno,

l'afflusso di nuove energie crea nuova vita.

Manifestate gioia verso il rinnovamento incessante.

Quando il Magnete cosmico è in azione, e

potentemente trasmuta le forze necessarie a evolvere,

rallegriamoci per il rinnovo.

Agni Yoga. Infinito I

 

 

 

 

 

 

 

<< CLICCARE QUI PER SAPERNE DI PIU' >>