Sei in: la grande invocazione


NOVANTACINQUE

 

 

 

 

INVOCAZIONE

Introduzione

PARTE NOVANTACINQUESIMA

La comprensione umana della realtà universale,

 nonché il suo concetto di vuoto, sono inadeguati.

Come si può considerare reale solo la superficie?

Quando il dolore provoca spasimo,

come negare la causa che lo cagionò?  Come non vedere

la realtà confermata da tutti i fenomeni?

 Le sfere della realtà sono da intendersi

 come la sostanza stessa del Cosmo.

Non si possono basare leggi sul non-esistente!

L’Infinito è ciò che consente di realizzare

la relatività dei concetti umani.

Chiudiamo dunque il cerchio della vita,

superando l’idea di vuoto.

La realtà, invero, tende ogni

istante dell’esistenza!

Agni Yoga. Infinito I.

 

 

 

 

 

 

<< CLICCARE QUI PER SAPERNE DI PIU' >>