Sei in: meditazione > 2005


NOVANTADUE

 

 

 

 

 

MEDITAZIONE

Invocazione

PARTE NOVANTADUESIMA

 

Il corpo emotivo è attualmente il più importante

nella personalità e per parecchi motivi.

È una unità completa a differenza

dei corpi fisico e mentale; è il centro di polarizzazione per la

maggior parte degli esseri umani;

è il corpo più difficile da dominare e praticamente

proprio l’ultimo a essere completamente soggiogato.

La ragione è che la vibrazione del desiderio ha

dominato non solo il regno umano ma anche,

 in misura minore, i regni animale e vegetale,

tanto che l’uomo interiore che evolve deve

lottare contro inclinazioni stabilitesi in tre regni.

Prima che lo spirito possa agire tramite forme

del quinto regno spirituale, la vibrazione del

desiderio deve essere eliminata e le tendenze

egocentriche tramutate in aspirazione spirituale.

Il corpo emotivo costituisce praticamente

una unità insieme al corpo fisico, poiché l’uomo

medio agisce quasi completamente per istigazione

dell’emotivo – il veicolo inferiore obbedendo

automaticamente ai comandi di quello superiore.

È anche il corpo che connette nel modo più diretto,

come è stato detto molte volte, con i livelli

intuitivi e uno dei sentieri di conseguimento

segue quella direzione.

Nella meditazione il corpo emotivo dovrebbe

essere controllato dal piano mentale

e, quando la polarizzazione sia stata trasferita

nel corpo mentale mediante forme di meditazione

e intensità di proposito e di volontà,

allora si acquieta e diviene ricettivo.

 

 

 

 

 

 

<< CLICCARE QUI PER SAPERNE DI PIU' >>