Sei in: meditazione > 2016


NOVANTASEI

 

 

 

 

MEDITAZIONE

Introduzione

PARTE NOVANTASEIESIMA

 

Ora dobbiamo trattare brevemente dei pericoli

che accompagnano la pratica della meditazione

e si manifestano nel corpo fisico.

Come tante altre cose nello schema logoico

 essi assumono una triplice natura,

insidiando tre parti del corpo fisico. Si palesano:

a. Nel cervello.

b. Nel sistema nervoso.

c. Negli organi sessuali.

È inutile spiegare ora le ragioni che mi hanno

indotto a trattare prima i pericoli dei corpi mentale  ed emotivo.

 Era necessario, poiché molte delle insidie

che minacciano il fisico denso

hanno inizio nei piani più sottili e sono solo

la manifestazione esterna di mali interni.

Ogni essere umano entra nella vita dotato

di un corpo fisico e di uno eterico i cui elementi

costitutivi sono il risultato di un’incarnazione precedente;

sono virtualmente l’esatta riproduzione del corpo

che l’uomo aveva alla fine abbandonato

quando la morte lo separò dall’esistenza sul piano fisico.

Compito di ognuno è di prendere quel corpo, rilevarne

difetti e necessità e quindi accingersi con deliberazione

a costruirne uno nuovo, che possa dimostrarsi

più adeguato al bisogno dello spirito interiore.

È un compito di vaste dimensioni e richiede

tempo, severa disciplina, abnegazione e discernimento

Continua.

 

 

 

 

 

 

 

<< CLICCARE QUI PER SAPERNE DI PIU' >>