Sei in: news

 

 

 

UNIONE MEDIANTE IDENTIFICAZIONE CON IL TUTTO

Carlo Setzu

59

 

            L’energia psichica diviene potente quando si tende al futuro, in tal modo non si discute neppure di ricompensa e se ciò ci fosse servirebbe solo per il viaggio successivo. Allora “i fuochi del segnale sono accesi e l’energia psichica sale”. Ogni cosa si sviluppa per esperienza, e questa si consegue penetrando nel futuro con cognizione di causa. L’offerta del proprio spirito a beneficio del genere umano contiene in sé sia il sacrificio sia il guadagno.

            Le onde del fuoco rinforzeranno le prescrizioni quando l’aura comincerà a colorarsi di viola cupo, per la tensione; poi sarà raffinata dalla vigilanza, dall’acuta visione e dalla sottigliezza del pensiero. C’è una domanda cui bisogna saper rispondere: come descrivere più esattamente il purificarsi della corrente mentale, quando le formule del futuro risuonano nell’estasi? Moltissimi passano senza vedere accanto a tali formule, e rifuggono le “stigmate” dolorose inflitte dall’impegno spirituale. Evitiamo di esprimerci con manifestazioni grossolane e impressionanti, ma con ali di pensiero cosmico, dal tocco più lieve, che calano sulla corona del capo, evocando l’insorgere di kundalini. Tali pensieri lasciano trace impercettibili, ma acuiscono i centri, come aghi che condensano l’elettricità. “Dove indirizzare il pensiero”? “Dove proiettare la Volontà”? Nello spazio, donde viene la Vita.

            “L’uccisione” dell’energia psichica è un delitto pari all’ignoranza, e i crimini commessi dall’energia psichica disorganizzata sono anch’essi innumerevoli. Anche se non ce ne rendiamo conto, non significa che non sia vero. L’intelletto non possiede la saggezza, ma la conoscenza diretta sì. L’intelletto è raziocinio, la saggezza decide, perché la scelta è già matura. L’intelletto è la soglia della saggezza, e quando è acuto, penetra nella sfera della sintesi. La ragione e una mente specializzata sono gli angoli della casa futura. L’uomo che ha una mente siffatta si prepara un brillante avvenire, ma tornerà a incarnarsi finché essa non avrà perso la rigidezza. Quando l’intelletto smarrisce lo specialismo, è più saggio. Ogni specialità è disegnata per le condizioni della vita terrena. La sintesi dello spirito apre tutte le sfere, la tensione spirituale accumula l’energia psichica dello spazio, e conduce in qualsiasi dominio del piano astrale. L’energia psichica si accumula tramite la coscienza con il sacrificio di sé e il conseguimento; se accumulata coscientemente, si purifica, ma è anche perfettamente possibile, altrimenti, che si raccolga latente e resti ad attendere l’occasione per esprimersi, poiché ogni sua manifestazione fa presumere buone azioni istintive compiute in passato.

            Oggi possiamo pensare al rinnovamento della vita e a penetrare nel futuro, perciò dimentichiamo il “miracoloso” e trasferiamo questo concetto nella realtà, superando le idee convenzionali e i loro limiti. Anche evitare di cadere nell’ordinario non è facile, poiché il moto evolutivo, che combina fra loro le parti dell’esistenza, è sempre inconsueto e non trova paragoni nel passato, L’intero compito del futuro Satya Yuga  si deve già esprimere fra l’ostilità e la distruzione di oggi. In che modo il fuoco azzurro trascolora nel viola? La tensione dell’energia psichica irradia dardi color rubino, che moltiplicandosi perforano l’azzurro della coscienza.

 

 

 

 

 

 

 


Condividi/Salva/Aggiungi a preferiti