Sei in: news

 

 

 

UNIONE MEDIANTE IDENTIFICAZIONE CON IL TUTTO

Carlo Setzu

95

 

 La sensibilità delle sensazioni, nelle sfere superiori, accomuna gli uomini, ed è il principio che unisce il Maestro al discepolo, per quest’ultimo è una qualità primaria, quando lo spirito vi ricorre, si acuisce la percezione. Le massime aspirazioni però si conseguono con la sensibilità del cuore.

 

            Le costruzioni fondate sui principi superiori dell’armonia sono apprezzate dagli Esseri superiori. Il potere creativo della bellezza dipende da ogni pensiero sottilmente assimilato, perché è sempre la base di un’attività raffinata, e così che si afferma la potenza dell’armonia. Ricordiamoci però, che le grandi strutture si erigono solo nell’unità.

 

            Lo spirito e le sue energie, che tutto pervade, dimostra affinità in ogni cosa. L’impulso dell’energia spirituale, presente nei vari elementi, ne assicura la partecipazione all’eterno processo creativo.  La conoscenza, di come funzionano l’affinità e gli elementi universali, in rapporto all’organismo umano, faranno dell’uomo un collaboratore del Cosmo. Lo studio delle proprietà degli elementi, nei confronti dell’umanità porta alla scienza elevata dell’armonia, che i mondi superiori conoscono, se agli elementi si prestasse la stessa attenzione che a molti altri fenomeni della vita, ancor prima della spiritualità, si saprebbe definire il puro principio vitale.

 

            La bellezza dell’unione apre la via al pensiero e la sua natura superiore dimostra l’esistenza di mondi migliori, dove vivono bellezza e conoscenza. Il massimo di potenza creatrice si consegue, quando il suono irradia e il colore suona, allora le sfere vibrano in un’armonia superiore.

 

            Nel mondo delle cause degli effetti, la predestinazione è una proprietà che stabilisce che la causa si palesi nella catena degli effetti, il loro aggregato rivela quello delle cause. Solo l’identità predetermina la forma in preparazione. Gli elementi esistenti sono pronti ad essere trasmutati, ma prima devono incarnarsi, secondo la legge d’identità o di “affinità”, così dalle vecchie forme ne nascono delle nuove, in un perpetuo processo evolutivo.

 

            La base dell’unificazione è la risonanza che suscita l’attrazione, i due poli generano una corrente di creatività cosmica che è posta in forte tensione ed è magnetizzata per consonanza con l’attrazione universale. La polarità è quella proprietà che determina l’armonia. La fusione è una vera forza universale.

 

 

 

 

 

 

 


Condividi/Salva/Aggiungi a preferiti